Con i lavoratori Telecom in lotta!

Solidarietà ai lavoratori Telecom
Riconquistare salario e diritti
Allargare la lotta a tutte le categorie!
Sosteniamo con forza la mobilitazione unitaria dei lavoratori Tim contro il piano dell’azienda di disdire da gennaio 2017 il contratto di secondo livello. Vale a dire una riduzione considerevole dei non certo ricchi salari.
L’azienda non può neanche sostenere che questi tagli siano dovuti ad una situazione critica dei propri bilanci. Anzi, per il conseguimento dell’obiettivo del taglio dei costi per i dipendenti viene stabilita l’erogazione di un bonus di 55 milioni di euro all’amministratore delegato Flavio Cattaneo.
Ecco quindi chiaro l’intento dell’azienda, umiliare i lavoratori togliendogli salario e diritti!
Ma da anni in tutte le aziende, nel pubblico e nel privato, è in atto un processo di riduzione progressiva di stipendi e diritti acquisiti. In molte aziende è prassi consolidata non riconoscere la contrattazione di secondo livello ai nuovi assunti.
Ecco perché è dovere di tutti i lavoratori, anche di altre categorie, sostenere la lotta dei lavoratori TIM, per fermare questi attacchi e per riconquistare il salario ed i diritti che nel corso degli ultimi anni ci siamo fatti togliere!